ovvero
Solo andata per…
Variazioni punto contro punto per un’attrice e una papera inquieta

Palco B: Dom 30/06 ore 23,30 Lun 01/07 ore 20,30 Mer 03/07 ore 22,00

Con Ava Loiacono e i suoi personaggi
Testo e regia di Mauro Guindani

Forse in ognuno di noi c’è qualcuno che non sa più bene chi sia né quale sia il suo posto nel mondo. Sbatte, protesta, si arrabbia, rompe le scatole, corre a destra e a manca, fa di tutto per farsi sentire, per far credere almeno agli altri che esiste.
E fugge. Fugge, diciamo, verso sinistra. Non in banale senso politico, ma semplicemente in quella parte del corpo retta, si sa, dall’emisfero destro del cervello: quella dell’immaginario.
Fugge dunque alla ricerca di paesi meravigliosi, dietro conigli bianchi frettolosi che appaiono e scompaiono come per incanto, cercando per le vie più complesse di trovare, punto contro punto, una ragione: quella che sta invece dalla parte opposta, la parte destra, retta, si sa, dall’emisfero sinistro del cervello.
Ma fugge sempre su un solo tema, quella domanda inquietante che sta alla base di ogni ricerca, di ogni movimento: ma io chi sono?
E così correndo a destra e a manca si spacca e si perde del tutto.
Resta, sulla via del ritorno, la domanda di partenza, che non sta né a destra né a sinistra, ma al centro.