La collaborazione tra Romexpo e Roma Fringe Festival, organizzato e promosso da Fringe Italia, nasce dal lavoro che l’Assessorato alla Cultura del Municipio Roma I Centro sta attuando attraverso il Distretto Culturale Evoluto

Per Distretto Culturale ”spiega Andrea Valeri Assessore alla Cultura e al Turismo del Municipio Roma I Centro “intendiamo definire quel sistema di attività e relazioni presenti in un territorio fisico delimitato che trova nella cultura, nella creatività e nelle arti, un motore di sviluppo sociale, economico e turistico per l’intera comunità”. Cio avviene attraverso una mappatura reale e costante degli operatori culturali presenti sul territorio, la loro messa in rete secondo esigenze complementari cosi da creare eventi articolati che sappiano attrarre investitori privati. In questo senso Il Roma Fringe festival è un esempio perfetto delle potenzialità del Distretto Culturale Evoluto.

Andrea Valeri e il Distretto Culturale del Municipio Roma I Centro

Quali sono le basi progettuali del Distretto Culturale?

Soprattutto in un’epoca di crisi, occorre impostare politiche di sistema che abbattano il “cultur divide” ovvero l’insieme di tutti quegli ostacoli burocratici, amministrativi ed economici che impediscono alla domanda di incontrare l’offerta.

Occorre superare la logica di una programmazione basata su singoli “eventi” che, seppure di notevole livello artistico, da soli non possono determinare modifiche durature nelle politiche culturali e al contrario far emergere le risorse materiali ed immateriali, i luoghi, e le diverse realtà di cui il nostro territorio è ricchissimo.

Cuore e testa del Distretto Culturale del Municipio Roma I Centro è pertanto Cultur+ , l’ assemblea di tutti gli operatori culturali che divisi in workshops ogni due mesi ragionano assieme non sul singolo progetto ma sulle criticità e le soluzioni di sistema a cui l’Amministrazione si impegna a dare risposte concrete.

Andrea Valeri e il Distretto Culturale del Municipio Roma I Centro

Il prossimo Cultur+ sarà a breve?

Il prossimo Cultur+ è previsto per il 6 di giugno presso l’Università Lumsa dalle ore 10.00 alle ore 17.30 ed avrà come tema l’Expo ed il Giubileo.

Mi auguro che tutte le realtà del Fringe come di Romexpo insieme alle altre centinaia di associazioni, gallerie, biblioteche, artisti, librerie e case editrici, istituti di moda e di danza, gruppi musicali e ogni altro rappresentate del mondo della cultura possano anche questa volta intervenire e contribuire a realizzare un diverso percorso di costruzione delle politiche culturali nel nostro territorio.