SIRENE
Di Valentina Marturini e Flavia Martino
Palco B: Lun 17/06 ore 23,30 Mer 19/06 ore 22,00 Gio 20/06 0re 20,30

PRIMA NAZIONALE

Ania, Bia, Cora, Diana: quattro donne scelte per assolvere un compito. Così si ritrovano su un’isola, senza possibilità di fuga se non quella di farsi prendere dal mare e sciogliersi in esso.
Perché ormai sono diventate Sirene, scelte con cura dal mare e portate sull’isola per ragioni diverse e in tempi diversi. Unite dal caso e costrette a convivere, le quattro sirene osservano il mare, raccontano la loro storia e cantano spinte da un desiderio sconosciuto. Cercano le loro prede, gli uomini e le donne che solcano in migliaia il mare. Li divorano e li spingono sul fondo. Il mare così si ingrossa, urla più forte e incombe pericoloso sugli uomini della riva.
Solo Aidha, madre di tutte le Sirene, colei che ha dato origine a tutto, potrebbe fermarle. Ma è scomparsa senza lasciare traccia.

SIRENE WEB

Note di Regia

Sirene è un testo originale, che parla di immigrazione, di clandestini, di barconi lasciati al largo, di persone respinte, di persone arrivate ma che non riescono ad integrarsi, di solitudine, di voglia di tornare a casa, di speranza e di Sirene che mitologicamente attirano gli esseri umani con il loro meraviglioso canto per poi ucciderli o farli impazzire.
È l’occidente che attira con le sue lusinghe i popoli che qui cercano salvezza e riscatto e trovano solo paura e morte.
La messinscena è minimale: quattro cubi cavi bianchi e identici, grandi abbastanza da poterci entrare accovacciate, e il palcoscenico nudo, isola in cui queste quattro creature sono prigioniere e costrette al loro sempiterno compito crudele e doloroso.
Il mare, grande madre, grande amante è aldilà della quarta parete, il mare è il pubblico, la gente, siamo noi. Riusciremo a far arrivare queste persone disperate e speranzose sane e salve sulla riva opposta senza accoglierle invece in un abbraccio mortale?
Il finale lascia una speranza.

 

REGIA: Elisabetta De Vito

CON:
Flavia Martino
Valentina Marturini
Laura Monaco
Mariagrazia Torbidoni