di Daniele Tammurello
Palco C: Dom 16/06 ore 20,30 Mar 18/06 ore 23,30 Gio 20/06 ore 22,00

Un uomo sulla quarantina fa il bilancio della sua vita. Una vita dettata dalla paura della propria inadeguatezza ma anche dal rifiuto delle responsabilità che la vita adulta richiede. Una moglie abbandonata, un figlio non riconosciuto e la costante critica alla società portano il protagonista ad un’analisi cinica e talvolta rabbiosa. Un personaggio accecato dal suo pessimismo e la desolante sensazione della vita che sfugge, dell’essere fuori da ogni possibilità di amare. Con queste sensazioni l’uomo si prepara a reincontrare la moglie a cena, dopo sette anni di separazione. Un’intenzione ambigua lo accompagnerà al tanto temuto appuntamento.