IL VENDITORE DI ATTIMI
di Mariella Gravinese
Palco B: Dom 16/06 ore 22,00 Mer 19/06 ore 23,30 Ven 21/06 ore 20,30

LOCANDINA il venditore di attimi - fringe

Alfred, cuoco, sposato con Greta e padre di Teresa, decide di farla finita. Tale decisione è il risultato di una difficoltà a trovare alternative/soluzioni ad un problema: metà stipendio o licenziamento.
Cosa fare? Come mandare avanti la famiglia? Come pagare le rate? La depressione è in agguato e lui pensa che l’unica soluzione a tutti i suoi guai è andare al mare ed aspettare “l’onda giusta”.
Qui incontra uno Sconosciuto, che inizia a raccontargli storie di uomini/amici che ha avuto la fortuna di conoscere durante i suoi numerosi viaggi. Dopo un primo momento di fastidio nei confronti di questa “presenza”, Alfred inizia ad ascoltare con interesse. Sono racconti di ogni sorta, per gran parte drammatici, ognuno dei quali racchiude un chiaro messaggio, che Alfred, inconsapevolmente, non ha difficoltà ad intuire.
Il tempo passa, Alfred ha perso l’onda giusta e, forse, pensandoci bene, si possono trovare altre soluzioni. Per il momento sarebbe meglio tornare a casa dalla sua famiglia.
Prima, però, invita lo Sconosciuto a bere qualcosa al bar e poi, “addirittura”, lo invita a cena a casa sua.
Al momento di salutarsi lo Sconosciuto fa notare ad Alfred la poca presenza di libri in casa. Per cui esprime il piacere di poterne regalare alcuni a Teresa per il suo compleanno.
Dopo alcuni giorni Alfred riceve un pacco accompagnato da una lettera, in cui lo Sconosciuto gli rivela “la verità” delle sue storie.